Olanda: in arrivo 80 milioni per parcheggi-bici nelle stazioni

Il governo olandese stanzierà 40 milioni di euro per finanziare i parcheggi di biciclette presso le stazioni ferroviarie e altri 40 arriveranno dalle Province e dai Comuni, per un importo complessivo di 80 milioni di euro, sufficienti per risolvere i maggiori problemi che gli hub di trasporto pubblico si trovano ad affrontare in questo momento. Lo scrive il sito dell’ECF (European Cyclists’ Federation).

Sharon Dijksma, sottosegretario delle Infrastrutture e dell’Ambiente, ha annunciato i suoi piani il 31 ottobre 2016. L’investimento fa parte di un accordo tra i governi, le aziende di trasporto e gruppi che promuovono i parcheggi delle biciclette presso le stazioni che sarà firmato entro la fine dell’anno.
Quasi la metà di tutti i passeggeri del trasporto ferroviario in Olanda pedalano per recarsi in stazione. Entro il 2030 è prevista una carenza fino a 100mila posti-bici. L’importo ora disponibile è insufficiente per risolvere il deficit complessivo, ma rappresenta comunque un importante punto di partenza.

Saskia Kluit, direttore di Fietsersbond (Unione olandese ciclisti), un’organizzazione che fa parte di ECF, è d’accordo circa la decisione annunciata dalla signora Dijksma: “Siamo stati a lungo un sostenitore di un tale accordo, e speriamo il Parlamento sosterrà il sottosegretario e contribuirà a risolvere i problemi che si trovano ad affrontare i ciclisti nelle stazioni ferroviarie”.

D’altra parte l’Olanda è uno dei Paesi in cui gli investimenti in infrastrutture ciclabili sono massicci e capillari, così come non mancano misure a favore dell’intermodalità, come conferma la recente notizia che sui treni veloci olandesi saranno ammesse le biciclette a tutte le ore.

da Bikeitalia.it. Più bici che auto private: Copenaghen capitale europea del traffico green del 9 novembre 2016

16-04-20 logo vettoriale FINALE

Post condiviso da Manuel Gazzola di Corti Urbane